L’invenzione della mongolfiera: dall’idea al primo volo

L’invenzione della mongolfiera: dall’idea al primo volo

Quando camminerete sulla terra dopo aver volato, guarderete il cielo perché là siete stati

e là vorrete tornare. (Leonardo da Vinci)

Volare è forse uno dei desideri più ancestrali dell’uomo. Come dei nuovi Dedalo e Icaro
sogniamo tutti di liberarci almeno per un po’ dal nostro labirinto terrestre, spiccando il volo
verso l’alto.
Tutti sappiamo cosa sia una mongolfiera, eppure l’alone di curiosità e mistero intorno a
questo mezzo di trasporto continua a persistere. Partiamo dall’inizio: quando nasce la
mongolfiera?
La storia del termine stesso mongolfiera è curiosa: in tutte le maggiori lingue europee la
traduzione corrisponde a “pallone ad aria calda” (inglese: hot air balloon, tedesco
Heißluftballon, francese “ballon à air chaud” , spagnolo “globo de aire caliente”).
Sembra che soltanto l’italiano abbia voluto ricordare la paternità degli inventori, coniando
un nuovo termine ispirato al loro cognome.
Ci troviamo in Francia, nel tardo XVIII secolo. L’invenzione della mongolfiera è attribuita a
Joseph-Michel e Jacques-Étienne Montgolfier, i figli di un ricco commerciante di carta. Per
inventare il curioso mezzo di volo i due fratelli presero ispirazione dai residui di carta
bruciati nel camino, che, grazie al calore, salivano, contraddicendo la legge di gravità.
Infatti, l’assioma fisico grazie al quale un peso riesce ad alzarsi nell’aria grazie al calore è
il così detto principio di Archimede. Non tutti sanno che i due fratelli strinsero patto con il
padre che gli impediva di salire a bordo della mongolfiera, pena la sospensione dei
finanziamenti necessari allo sviluppo delle loro ricerche.
Dopo una serie di sperimentazioni private, il 5 giugno 1783 ad Anonnay si tenne il primo
volo in mongolfiera della storia. I fortunati ospiti del cesto erano tre: un gallo, un’oca ed
una pecora. Dovremo aspettare ancora qualche anno per vedere degli umani a bordo del
curioso pallone.
Pochi mesi più tardi, il 19 settembre 1783, visto il successo dell’esperimento, Jacques-
Étienne decise di andare a Parigi per fare una dimostrazione ufficiale della sua invenzione,
davanti agli occhi di Luigi XVI e di Maria Antonietta, alla quale venne dedicata l’impresa. In
mezzo alla folla accorsa a godersi il grande spettacolo, c’erano due coppie di occhi più
spalancate degli altri. Appartenevano allo scienziato Pilatre de Rozier e al Marchese
d’Arlandes, i quali decisero di prenotarsi per il primo volo con a bordo degli esseri umani.
Circa due mesi più tardi, il 21 novembre 1793, il loro sogno fu realizzato.
Se i due aeronauti francesi covavano da anni il sogno del volo nel loro cuore, diversa e
alquanto buffa è la storia dei primi due italiani a salire a bordo di una mongolfiera. Si
trattava di due contadini di nome Giuseppe Rossi e Gaetano Barzago, i quali il 13 marzo
1784 si dettero coraggio alzando un po’ il gomito per poter salire sul prototipo realizzato da
Paolo Andreani.
La storia della mongolfiera procede attraverso una miscela di innovazione tecnologica e
fedeltà alla tradizione. E tu, cosa aspetti a farne parte? Prenota qui il tuo indimenticabile
volo in mongolfiera .